X

Menu

TATUAGGI: ECCO PERCHÉ DEVONO ESSERE SEMPRE DISPARI.

I motivi sono legati ad un’antica usanza marinara risalente ai primi dell’ottocento

Negli ultimi anni il tatuaggio si è affermato fortemente anche nella nostra società. Convention, sfilate e il proliferare di veri e propri studi dedicati a questa antica arte ne hanno determinato il successo e l’apprezzamento.
Ma come mai sempre più spesso si sente ripetere che i tatuaggi sul nostro corpo devono essere di numero dispari?

La risposta arriva da un’antica usanza marinara in voga all’inizio dell’ottocento legata alla fortuna e al buon auspicio. Durante quegli anni gli esploratori europei si spinsero nelle zone ancora “vergini” dell’Oceano Pacifico, osservando e apprezzando i disegni sulla pelle delle popolazioni locali. Divenne quindi usanza tra gli equipaggi delle navi disegnarsi dei simboli sulla pelle con la funzione di parta fortuna e buon auspicio che potesse donare loro protezione durante le lunghe traversate.

Ma perché proprio di numero dispari? Prima di ogni viaggio i marinai erano soliti disegnarne uno sulla loro pelle alla vigilia della partenza, uno all’arrivo a destinazione e infine il terzo una volta ritornati a casa sani e salvi dalle loro spedizioni. A questi primi tre se ne sommavano un quarto in caso di una nuova partenza, un quinto al ritorno a casa, ripetendo poi la sequenza in caso di nuove missioni.

Avere quindi un numero dispari di tatuaggi sul proprio copro vuol dire essere al sicuro con la propria famiglia, mentre un numero pari significa essere lontani da casa.

« Previous Post
Next Post »

Leave a Reply

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 59 altri iscritti

Chi sono

Vittorio Ballato è un artista in costante evoluzione.

Pierluigi Gammeri

Email : vittorioballato@gmail.com

Traduci